Pillole dal mondo

InstagramCapture_f6de389c-095f-4f2e-aa5e-c8d001ede518

Questa pagina nasce per raccogliere tutte le citazioni che più mi piacciono e più mi colpiranno a partire da ora, con riferimenti biografici (eventualmente) ai loro autori.

Possono essere “pillole” di ironia, di bellezza, di saggezza, di grandezza, di umiltà. Per far ridere, far riflettere, interrogare, addolcire o incoraggiare.

Possono essere citazioni di scrittori, attori, registi, pittori, architetti, ingegneri, piloti (di tutti i mezzi), o anche della mia vicina di casa, dei miei commercianti di fiducia, di bambini e di adulti, o di anonimi autori di murales. Di chiunque, insomma, abbia contribuito o contribuisca in qualche modo alla consapevolezza e alla conoscenza, all’allegria o all’analisi di coscienza degli uomini.

Quindi è una pagina fissa, ma fino a un certo punto. Un po’ è come il salvadanaio: sta lì, fermo e immobile sul comò, o in fondo all’armadio, ma nel contenuto cambia continuamente, cresce e si riempie sempre più. Ecco, questa pagina sarà così.

Solo che, anziché di banconote o monete, conterrà sempre più foto. Su le più recenti, le ultime caricate, per poi scorrere verso il basso e andare a ritroso nelle più vecchie.

Come ho avuto quest’idea? …pensando a tutte le agende, ai taccuini e ai biglietti su cui negli ultimi tempi ho appuntato citazioni per poi…perderle, disseminandole tra i vari paesi in cui mi son mossa, parcheggiate tra cantine e case, in custodia di amici e semisconosciuti, in attesa del momento del recupero. Quindi, per non perderle più e condividerle dovunque io sia e vada, ecco questa pagina cangiante.

 

Luana

 

IMG_20160924_135652

Luana Lamparelli
Luana Lamparelli è una scrittrice pugliese. Dal 2011 a oggi molti lavori portano la sua firma. Collabora con artisti e realtà culturali diverse, è stata ospite di numerosi eventi culturali, per cui ha sempre presentato opere inedite. Tra questi vi sono: Leggo un nome: Chernobyl (2011, per le manifestazioni a favore del disarmo nucleare organizzata da associazioni nazionali sensibili al tema; successivamente è stato pubblicato anche su diverse testate giornalistiche), Faccia da trappola, esca (2013, gioco di parole a più voci con cui è stata allestita una mostra audio-visiva), Faccia da Murgia. Vita, morte, miracoli e Io amo il Castello (2013, per l’evento culturale centrato sull’arte pittorica e scultorea di artisti della Puglia “Murgia. Vita, morte, miracoli”), Io non sono un fake (2015, opera inedita scritta appositamente per l’omonimo evento). Nel 2013 ha curato la sceneggiatura della puntata Tempus fugit per la web-fiction Bishonnen, di cui è anche protagonista. Ha pubblicato due romanzi: Giardini senza tempo (2012) e Piccoli silenzi desiderabili (2014) e curato la comunicazione con la stampa per diversi eventi. Dal 2014 al 2015 ha curato la rubrica di arte, cultura e spettacolo Ars artis edita sui portali della Livenetwork (barilive.it, tranilive.it, terlizzilive.it, ruvolive.it, bitontolive.it, barlettalivve.it, andrialive.it, coratolive.it), per cui spesso ha curato articoli di cronaca. Nel 2015 è stata membro della giuria tecnica del Premio Letterario Nazionale “Corti e brevi”. Nel 2016 vanityfair.it pubblica il suo racconto a puntate #ChatRoom. Dal 2017 collabora con Versante Ripido, la fanzine di poesia in edizione cartacea e digitale. Nello stesso anno, infatti, inizia a lavorare "con più impegno e dedizione, passione e consapevolezza" alla composizione in versi, partecipando ospite a numerosi eventi ed entrando in contatto con diverse realtà a livello nazionale. Trovate tutti i suoi lavori presenti online sulla pagina "Roba da leggere" di questo blog. Refrattaria da sempre ai concorsi, forse cambierà idea.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *