Una balena è la poesia

“UNA BALENA È LA POESIA” – LABORATORIO DI SCRITTURA POETICA

 

Giovedì 24 Maggio, così come da calendario del programma di eventi “Ruvo in poesia” organizzato dall’associazione culturale In Folio e da Circo Lamparelli con il patrocinio del Comune di Ruvo di Puglia, si terrà il laboratorio di scrittura poetica “Una balena è la poesia”, presso Palazzo Caputi Museo del Libro e Casa della Cultura di Ruvo dalle 17:00 alle 19:00.

A condurlo la sua stessa ideatrice e curatrice, la scrittrice ruvese Luana Lamparelli.

Il laboratorio “Una balena è la poesia” è un percorso che mira a far arrivare la poesia alla vita di tutti i giorni e a scoprirla nella sua semplicità, nella sua immediatezza, obiettivo molto a cuore dell’autrice, perché la poesia è espressione di un sentire preciso e acuto nella frenesia o nell’abitudine della quotidianità, come un ricordo che viene a trovarci mentre laviamo i piatti, o un lampo di meraviglia durante il solito viaggio in treno da pendolari. Per questo il laboratorio nasce pensato per chiunque, non è indirizzato solo a chi è già appassionato di poesia o avviato nella sua composizione.

Nella prima parte del laboratorio sarà proposta la visione di un cortometraggio realizzato da un noto artista dell’animazione e da un famoso pittore. Il cortometraggio non riguarda la poesia ma è stato scelto dall’autrice Lamparelli perché “metafora” della poesia stessa. Attraverso la visione di altre immagini, dipinti e fotografie, tramite la spiegazione di questo nome curioso per un laboratorio di scrittura poetica, parlerà del potere evocativo e suggestivo della parola che si fa polisemantica non solo attraverso il contesto in cui è inserita ma soprattutto tramite il dipanarsi di emozioni che riesce a creare o rievocare in chi legge, divenendo così non solo strumento dell’immagine, ma invitando l’immaginazione a soffermarsi sulle altre percezioni sensoriali o su stati d’animo. Saranno inoltre spiegati e presentati alcuni aspetti tecnici propri dello scrivere in versi, fornendo gli strumenti basilari e indispensabili, e saranno letti dei brani in prosa rappresentativi del punto di vista poetico.

Il momento finale del laboratorio sarà operativo: chi vorrà potrà dedicarsi alla composizione di una poesia collettiva, o individuale, in base alla decisione del gruppo, poiché il momento finale del laboratorio vede protagonista attivo il gruppo dei partecipanti più delle altre fasi. Chi lo desidera potrà proporre dei componimenti precedentemente elaborati, per il piacere della condivisione o per lavorarci su insieme all’autrice.

Il laboratorio di scrittura poetica è gratuito. Per iscriversi occorre inviare una mail all’indirizzo circolamparelli@gail.com oppure utilizzare l’apposito form sul sito www.luanalamparelli.it, sezione Eventi. Il corso è dedicato a un numero di quindici partecipanti. Se le iscrizioni dovessero superare il numero previsto, saranno accettate le prime quindici pervenute in ordine di tempo. Ogni mail ricevuta avrà una risposta.

*****

Luana Lamparelli, educatrice professionale, docente in Scienze Umane, scrittrice e poetessa.

Ha pubblicato due romanzi (Giardini senza tempo, 2012, e Piccoli silenzi desiderabili, 2014), diversi racconti pubblicati su riviste nazionali digitali e cartacee, come Vanity Fair e Versante Ripido.

 

Luana Lamparelli
Luana Lamparelli è una scrittrice pugliese. Dal 2011 a oggi molti lavori portano la sua firma. Collabora con artisti e realtà culturali diverse, è stata ospite di numerosi eventi culturali, per cui ha sempre presentato opere inedite. Tra questi vi sono: Leggo un nome: Chernobyl (2011, per le manifestazioni a favore del disarmo nucleare organizzata da associazioni nazionali sensibili al tema; successivamente è stato pubblicato anche su diverse testate giornalistiche), Faccia da trappola, esca (2013, gioco di parole a più voci con cui è stata allestita una mostra audio-visiva), Faccia da Murgia. Vita, morte, miracoli e Io amo il Castello (2013, per l’evento culturale centrato sull’arte pittorica e scultorea di artisti della Puglia “Murgia. Vita, morte, miracoli”), Io non sono un fake (2015, opera inedita scritta appositamente per l’omonimo evento). Nel 2013 ha curato la sceneggiatura della puntata Tempus fugit per la web-fiction Bishonnen, di cui è anche protagonista. Ha pubblicato due romanzi: Giardini senza tempo (2012) e Piccoli silenzi desiderabili (2014) e curato la comunicazione con la stampa per diversi eventi. Dal 2014 al 2015 ha curato la rubrica di arte, cultura e spettacolo Ars artis edita sui portali della Livenetwork (barilive.it, tranilive.it, terlizzilive.it, ruvolive.it, bitontolive.it, barlettalivve.it, andrialive.it, coratolive.it), per cui spesso ha curato articoli di cronaca. Nel 2015 è stata membro della giuria tecnica del Premio Letterario Nazionale “Corti e brevi”. Nel 2016 vanityfair.it pubblica il suo racconto a puntate #ChatRoom. Dal 2017 collabora con Versante Ripido, la fanzine di poesia in edizione cartacea e digitale. Nello stesso anno, infatti, inizia a lavorare "con più impegno e dedizione, passione e consapevolezza" alla composizione in versi, partecipando ospite a numerosi eventi ed entrando in contatto con diverse realtà a livello nazionale. Trovate tutti i suoi lavori presenti online sulla pagina "Roba da leggere" di questo blog. Refrattaria da sempre ai concorsi, forse cambierà idea.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *